La mente dei ragazzi è straodrinaria

Supplenza: entro in classe, mi siedo e accendo la LIM. I ragazzi: – guardiamo un film?

No – rispondo io. – Oggi, se vi interessa, vorrei parlarvi un po’ di me… e chiedere a voi qualche consiglio per il mio futuro. Chi non è interessato può ripassare per la verifica dell’ora successiva.

Alcuni si sono messi a ridere, altri mi hanno ignorato, altri ancora hanno detto: – lei chiede consigli a noi?

Ognuno faceva un po’ ciò che voleva, a parte un piccolo gruppetto, al quale ho iniziato a parlare di me, del mio primo anno nella scuola, di quanto avessi imparato da loro e del mio desiderio di lavorare definitivamente come insegnante. Ho spiegato che per il prossimo autunno ho in programma di fare il concorso per diventare docente di ruolo ecc. ecc. Poi ho chiesto loro: – abbiamo ancora mezz’ora… vorrei sapere da voi come essere un bravo prof… SPIEGATEMI ciò che non potrò mai imparare sui libri o dai discorsi di altri.

Ebbene, è venuto fuori il mondo! Dopo circa 10 minuti, avevo l’attenzione dell’intera classe.

Ho condotto i ragazzi ad un brain storming che adesso considero un faro! Una guida per riuscire ad entrare definitivamente nel “loro straordinario universo”.

Condividi il post