Poesia, musica, danza e giochi di luce

Fonte: Il Resto del Carlino Si è appena conclusa la straordinaria serata di poesia, musica e giochi di luce, organizzata dalla Comunità Letteraria Sala Rosa di Cingoli. A causa dell’ansia dovuta ai preparativi e a qualche problemino con la SIAE, la quale non voleva assolutamente credere che le opere declamate e le musiche fossero tutte di nostro pugno, ci siamo dimenticati di comunicare l’evento ai giornali locali, ma nonostante ciò la platea allestita nel campetto sportivo dell’Oratorio di Cingoli, dove si è svolto l’evento, era strapiena! e molte persone del pubblico avrebbero gradito che lo spettacolo fosse durato più di …

Leggi tutto

Intervention to Equal’s transnational meeting in vasternorland (Swedem)

Personal presentation My name is Mirko Montecchiani. I study literature at the university of Macerata and it is my twenty-third birthday this very day. I take part into the Equal Project to representing the U.I.C (which is the Unione Italiana Ciechi, or Italian Union for the Blind), in the field of computer accessibility for disadvantaged persons. I am myself a partially-sighted person, blind in one eye, and with below average sight in the other eye. Presentation of the U.I.C. The U.I.C.‘s purpose is the integration of blind people into society, studies, and the working sphere, and it fights for the …

Leggi tutto

Inter Rail 2002 – Zona E

Siamo già a casa! Sono tornato stamattina alle 7. Io e Carlo abbiamo viaggiato per 12 giorni, visitato 19 città e percorso 7800km in treno! Come prima esperienza può andar benissimo, anche perché veramente l’abbiamo vissuta in modo molto intenso! Questo in breve è stato il nostro tragitto: Ancona (partenza dalla stazione), Torino (dove non abbiamo visto niente per mancanza di tempo, ma soprattutto perché ormai non mi restava più tanto da vedere), Lione (giusto per risvegliare qualche ricordo), Nancy (dove, a parte aver visitato qualche monumento, abbiamo pagato una bottiglietta d’acqua 12 euro), Thiorville, Luxemburg (dove ancora dobbiamo capire …

Leggi tutto

Undici giovani scrittori presentano le loro opere

Fonte: Il Resto del Carlino Poesie, racconti, riflessioni: di tutto anche di più nel Salotto d’Autore. Questo è il titolo della pubblicazione che undici scrittori cingolani, per lo più giovani, presenteranno durante il loro incontro-debutto in programma per stasera (ore 21.30) in Piazza Vittorio Emanuele II o – in caso di pioggia – nella sovrastante Sala Verdi. Loredana Bury. Brunella Giulioni, Marco Ghergo, Sissi Giannobi, Sara Francucci, Francesco Marasca, Sergio Matellicani, Mirko Montecchiani, Sara Nuccelli, Pierino Valenti, Graziano Zannini, hanno costituito di recente una vivace comunità letteraria ospitata nel Convento dei Padri Cappuccini. Il gruppo si ritrova ogni giovedì, per …

Leggi tutto

Il lago di Cingoli nel territorio

Pubblicata nella rivista Marche InFormazione dell’Associazione Italiana Insegnanti di Geografia, questa ricerca illustra le trasformazioni del territorio della media e bassa valle del fiume Musone (Marche – Italia) dopo la realizzazione della diga di Castreccioni.  

L’handicap vissuto nella scuola

Introduzione al testo Sono stato più volte invitato presso scuole od associazioni private a portare testimonianza della mia esperienza scolastica come alunno con disabilità visiva; il seguente testo – revisione ed ampliamento di un articolo che ho scritto nel 1999 – ha lo scopo di rendere tale testimonianza permanentemente disponibili a chiunque voglia servirsene. Con il seguente testo tenterò dunque di illustrare in generale come il mio handicap visivo abbia influito nel rapporto con lo studio e come abbia modificato quello che potrebbe essere definito un corretto e normale inserimento nell’ambiente scolastico, nonché come opportuni e adeguati provvedimenti, attuati da …

Leggi tutto

Visita alla tomba del fratello di mio nonno

Giuseppe Montecchiani, chiamato Gino dai suoi familiari, è deceduto in Germania il 23 aprile 1945 a Nichel Treuenbrietzen da prigioniero; è stato sepolto nel Cimitero di Guerra Italiano di Berlino in Zehlendorf (reparto 1, fila 9, tomba 160). Gino si trova qui adesso, sepolto nel Cimitero di Guerra Italiano, chissà da quale parte; in questa immensa e lontana città caotica, dove tutti arrivano, vanno, passano, ed ogni congiunto per lui è troppo, troppo distante. Non posso abbandonare così Berlino, voglio e devo andare al cimitero, realizzando il desiderio di tutti coloro che non si sono potuti procurare questa importante possibilità; …

Leggi tutto

Cosa ho provato a Dachau

Entrando nel luogo dove, nei pressi di Dachau, fu approntato nel 1933 un campo di concentramento, trasformato nel 1939 in campo di sterminio, ho potuto guardare con gli occhi miei in modo diretto ed incisivo questi drammatici posti e quelle scene sconcertanti dove, nel periodo della seconda guerra mondiale, furono sterminate più di 300.000 persone tra ebrei ed internati. Anche se già conoscevo bene queste orribili strutture, anche se già ero ben preparato, non so perché, di primo acchito ho provato quasi una vergogna per l’impotenza mia di fronte ad un tale massacro; questa strana emozione, durante la mia visita …

Leggi tutto