HACK-cessibility day

Seminario nazionale sull’Accessibilità e sulle Disabilità Visive, organizzato in occasione del “Global Accessibility Awareness Day” (GAAD), dedicato a sviluppatori software, webmaster, designer, editori e tutti coloro che operano nel campo dell’informatica, della didattica e della comunicazione. Il seminario offre numerose sessioni e laboratori su diverse tematiche riguardanti la produzione di software e contenuti multimediali accessibili.

Ancona – Mole Vanvitelliana – 19-20 maggio 2017

Ottieni tutte le informazioni

All’iniziativa parteciperò con le seguenti sessioni:

TellMeWhat: la piattaforma per l’audio descrizione digitale

 Sabato 20 maggio 2017 – ore 15:30

La piattaforma online TellMeWhat (TMW), sviluppata da IRIFOR Macerata, permette di audio-descrivere i video, attraverso un editor esclusivo appositamente studiato e realizzato con collaudate tecnologie software.  Grazie a TMW, Il processo di audio-descrizione diventa alla portata di tutti, evitando di dover passare per studi di registrazione, doppiatori e tecnici del montaggio.  In questo modo, si possono abbattere i costi, favorendo una maggiore diffusione di prodotti video con audio-descrizione, consentendo così agli utenti con disabilità visiva di accedere a una maggiore quantità di informazioni.
In questa sessione vedremo come è stata realizzata la piattaforma TMW, presentata da uno dei suoi sviluppatori.

Accessibilità WordPress

 Sabato 20 maggio 2017 – ore 16:30

WordPress è il CMS di personal publishing più utilizzato in Italia (e probabilmente nel mondo), non solo per la redazione di blog personali, ma anche per siti aziendali di vario genere, e-commerce, pubblica amministrazione e molto altro, grazie ai circa 50.000 plugins a disposizione degli sviluppatori. L’accessibilità dei siti “Proudly Powered By WordPress” è da tempo argomento controverso: se è vero, da un lato, che il CMS di Matt Mullenweg presenta una serie di caratteristiche che lo rendono predisposto all’accessibilità, è vero anche che esso presenta dei problemi strutturali che debbono essere affrontati. Durante questa sessione scopriremo insieme quali sono le risorse per rendere un sito web realizzato con Worpress rispondente ai criteri normativi di accessibilità e fruibilità.

Il futuro di DidaSmart: osservazioni di un utente

Domanda dell’utenteNon credo sia un BM sostenibile la sola pubblicità.
Il costo contatto su internet è ridicolo e solo chi ha determinati numeri riesce a sostenersi (parliamo di FB). Se non troverete inserzionisti cosa farete?

Risposta: DidaSmart è un progetto su cui lo staff lavora a titolo volontario e gratuito. I costi per il mantenimento della piattaforma sono legati essenzialmente al server su cui essa risiede. Prima di iniziare a sviluppare la piattaforma abbiamo effettuato degli studi di budget e web marketing. In sintesi: le spese per il server (spazio web + banda) aumenteranno quando aumenterà il materiale caricato e di conseguenza, più la piattaforma sarà ricca di lavori più genererà traffico, quindi attrarrà inserzionisti. In aggiunta verrà utilizzata la piattaforma Google Adsense che dovrebbe garantire ampiamente la copertura dei costi. Eventuali ricavi verranno reinvestiti nello sviluppo di nuovi strumenti e per il concorso dedicato alle scuole che apriremo a breve, ovvero: 1000 lavori caricati dai docenti di una scuola = una LIM in regalo alla scuola.

Oggi inizia l’avventura DidaSmart

slide-fireworks

Sono quasi le ore 18.00 del 16 settembre 2016. Dopo circa 2 mesi di lavoro, tutto è pronto per l’apertura di DidaSmart, la piattaforma per la condivisione libera di materiale didattici tra docenti della Scuola dell’Infanzia e della Scuola Primaria. L’obiettivo è chiaro: migliorare la qualità dell’insegnamento, consentendo ai docenti di scegliere tra moltitudine di risorse didattiche messe in rete da altri docenti.

Il web è popolato da decine di siti che mettono a disposizione schede didattiche e altro materiale per la Scuola dell’Infanzia e la Scuola Primaria, ma nonostante i lavori siano in genere di grande qualità, si tratta quasi sempre di piccoli siti tra i quali, molto spesso, il docente si perde.

Il tentativo di DidaSmart è quello di creare una grande rete nazionale di docenti, ciascuno dei quali apporta il proprio contributo caricando i suoi lavori e trae un incredibile beneficio avendo accesso a migliaia di altre schede didattiche. Il docente che decide di prendere parte a DidaSmart potrà inoltre chiedere l’apertura di un blog personale dove pubblicare articoli e distribuire i propri lavori. La piattaforma consente inoltre di creare gruppi di discussione, ricerca e progettazione su tutti i temi inerenti la Scuola dell’Infanzia e la Scuola Primaria.

Il tutto assolutamente gratis: ora e sempre!

Prima della sua apertura, DidaSmart è stata sottoposta ad una rigorosa fase di test (versione Alpha), da parte di 8 docenti volontari e rimarrà in versione Beta fino al 31 dicembre 2016. Ciò significa che durante questo periodo la piattaforma risulterà regolarmente funzionante, ma ci si potrebbe imbattere in piccoli bugs che via via verranno corretti.

Congiuntamente a questa fase, verrà dato avvio allo sviluppo di applicazioni per dispositivi mobili (Android e iOS), in modo da rendere il caricamento e la consultazione dei lavori ancora più veloce ed immediata.

Quello che troverete ora andando su www.didasmart.it è solo un punto di partenza. Il resto lo dobbiamo costruire insieme, utilizzando gli strumenti di feedback e discussione presenti all’interno della piattaforma stessa.

Per iniziare, vai su www.didasmart.it ed effettua la registrazione.

Se prima di registrarti vuoi ottenere ulteriori informazioni visita www.didasmart.it/intro.

ComputerTeen 2016

Dal 29 agosto al 4 settembre, la squadra di Basket Femminile di Jesi under 16 si è preparata per il prossimo campionato, presso il Centro Vacanze Verde Azzurro di Cingoli.

Jpeg
Jpeg

Non solo allenamenti in campo ed in piscina, ma anche momenti di cordialità e relax, serate animate e attività culturali. Nel Basket giovanile, come in tutti gli sport, non è importante soltanto allenarsi per migliorare tecnica, agilità e resistenza, ma anche e soprattutto conoscersi personalmente per essere più uniti e rafforzare lo spirito di squadra.

In questi giorni le ragazze hanno disputato partite amichevoli con altri gruppi in ritiro e seguito un corso di informatica giornaliero denominato ComputerTeen.

Ho soggiornato all’acquaparco per 4 giorni, insieme alla mia famiglia… e tra un tuffo in piscina e la pappa ad Ilaria ho insegnato loro aspetti molto pratici, come ottenere legalmente libri digitali, musica, film e creare un blog per coltivare i propri interessi personali e chissà… magari, in futuro, sviluppare un proprio business 🙂

DidaSmart è quasi pronta!

Abbiamo completato lo sviluppo della piattaforma e DidaSmart rispetterà i tempi! Pertanto verrà aperta il 16 settembre prossimo, come previsto dal Countdown in home page!

Dal 24 al 29 agosto effettueremo un collaudo Alpha-0 per verificare il funzionamento di tutti i componenti.

Dal 1 al 10 settembre effettueremo un collaudo Alpha-1 con 10 docenti selezionati tra tutti coloro che hanno offerto la loro disponibilità a collaborare. In questa fase si procederà ad ulteriori test con caricamento dei primi lavori. I docenti collaudatori provvederanno a segnalare eventuali bugs e fornire suggerimenti per eventuali miglioramenti da apportare prima dell’apertura definitiva.

Dal 16 settembre la piattaforma sarà aperta a tutti i docenti della Scuola dell’Infanzia e della Scuola Primaria che potranno liberamente utilizzare la piattaforma in tutte le sue funzionalità. Tuttavia, la piattaforma sarà considerata in status di Beta testing fino al 31 dicembre 2016. Ciò significa che i docenti – in questo periodo di tempo – potranno fornire feedback per segnalare eventuali bugs o suggerire eventuali miglioramenti.

DidaSmart lavora per realizzare il sogno di migliaia di docenti italiani!

Slide - Work in progress

Tutto bene al momento in DidaSmart!

I lavori proseguono sotto il cofano della piattaforma. Abbiamo già completato lo sviluppo della struttura generale, gli strumenti di caricamento e condivisione e la parte dedicata alla comunicazione, ovvero: messaggistica, gruppi e forum.

Durante il proseguo dei lavori, sono molti gli interrogativi che quotidianamente ci poniamo… Uno su tutti: … ma quello che stiamo facendo, è veramente ciò che i docenti chiedono?

Per rispondere a questo interrogativo dovremmo cospargere i social media di sondaggi, con il rischio di non riuscire ad arrivare in tempo al 16 settembre. Inoltre, onestamente, non crediamo molto in questo genere di consultazioni… Ai sondaggi rispondono sempre gli utenti più attivi che in genere sono una minima parte rispetto all’utenza potenziale che DidaSmart potrebbe avere, con il rischio di ottenere un risultato distorto dalle reali esigenze della globalità dei docenti.

Per tale ragione, lo sviluppo di questa piattaforma si basa essenzialmente sull’osservazione che in questi ultimi anni abbiamo effettuato, partecipanti a gruppi social, convegni ed altro genere di iniziative rivolte alla didattica di Infanzia e Primaria.

Una volta che la piattaforma sarà attiva e collaudata, la doteremo di un sistema permanente di feedback, attraverso cui i docenti potranno dirci come correggerla e migliorarla 🙂

Durante l’ultima settimana di agosto 2016 contatteremo tutti gli utenti che ci hanno offerto la loro disponibilità per proporre loro di entrare a far parte del nostro sistema di collaudo e promozione e monitoraggio della piattaforma.

Nell’attesa dell’inizio del nuovo anno scolastico e – ovviamente – dell’apertura di DidaSmart, vi auguriamo buone vacanze!

100 giorni a DidaSmart!

… anzi, direi 99, visto che ieri non ho avuto tempo di scrivere l’articolo 🙂

Il 2 giugno scorso, approfittando del giorno di riposo e della pioggia incessante che si è abbattuta sulla nostra cittadina, io e Anna abbiamo deciso di lanciare il progetto DidaSmart sui social network per informare i docenti di Scuola dell’Infanzia e di Scuola Primaria che con l’inizio del nuovo Anno Scolastico arriverà un ambiente digitale tutto per loro, finalizzato alla condivisione di esperienze e allo scambio libero di materiale didattico.

La piattaforma aprirà il 16 settembre prossimo, alle ore 18.00. La linea del traguardo è dunque vicina, ma il lavoro è ancora molto.

Siamo grati ai circa i 3.500 utenti che hanno già visitato il sito www.didasmart.it e ai molti che hanno già inviato suggerimenti e proposte di collaborazione tramite gli strumenti presenti sul sito.

Al momento sto lavorando sugli aspetti più strettamente legati al funzionamento della community (profilo utente, gruppi, forum ecc.) e a partire da metà luglio, se tutto va per il meglio, inizierò a sviluppare l’area più strettamente dedicata al caricamento, alla ricerca e al download del materiale multimediale. Gli ultimi lavori riguarderanno il blog docenti, la messaggistica privata e il bookmark sharing.

DidaSmart resta comunque un progetto aperto. Pertanto, chiunque avesse dei suggerimenti o volesse collaborare allo sviluppo, può farlo visitando la pagina Come contribuire o accedendo alla Pagina Facebook DidaSmart.

Per ora è tutto 🙂