Un progetto europeo per “escludere i disabili visivi”

Sono consapevole che per dare un titolo del genere ad un articolo occorre un certo coraggio, indipendentemente dalle circostanze e dalle ragioni che lo hanno fatto maturare; ma tanto è il coraggio che ho messo quanta la delusione e l’amarezza che ho provato costatando che questo progetto europeo, mirato a favorire l’integrazione dei disabili visivi nella società e nella nascente cultura comunitaria, si sia rivelato una sorta di ambiente ostile e presa in giro, proprio nei loro confronti. Questo progetto, al quale ho personalmente partecipato, si intitola Climbing Blind, Shared Learning Experience of Trust and Tolerance – Wall-climbing and Contact …

Leggi tutto